American National Standards Institute Inc.

E’ stato proprio di recente, con la perdita di sorgente di codice di Windows XP che si è scoperto che proprio il vecchio sistema operativo di Microsoft, aveva un tema nascosto che non è mai stato rivelato al grande pubblico.


Intendiamo la perdita come la divulgazione del codice del sistema operativo. Questa operazione non è stata autorizzata da Microsoft, infatti, la società sta indagando sul misfatto per poter scoprire il colpevole.

Il codice, anche se girava da anni in privato tra i dipendenti, doveva rimanere privato!


Il tema che la società ha sviluppato segretamente ha come nome in codice “Candy”. Questo sistema operativo è molto simile ad Aqua la prima interfaccia dei Mac di Apple.

Leggi anche: Windows 10 X sarà presente sui laptop

Il tema “Candy”, non è mai stato completato, per questo è incompleto, ma molte cose sono veramente simili. Alcuni esempi che possiamo fare sono: il pulsante Start di Windows XP, altri pulsanti ed elementi, che richiamano il look di Aqua.

Il tema Candy di windows XP.

Il codice sorgente di questo tema è stato utilizzato per la parte iniziale del vecchio sistema operativo di MIcrosoft. Inoltre, è stato descritto come “pelle di Whistler con caramelle per gli occhi”Whistler è il nome in codice di windows XP-. 

Il sistema simile a quello dei ormai datati Mac è stato utilizzato solo per uso interno.

Nel periodo precedente alla presentazione di XP, Microsoft stava affrontando la forte concorrenza che derivava da Apple. Inoltre, dopo aver presentato XP, la società del defunto Steve Jobs ha preso in giro Microsoft con dei cartelloni con su scritto “Preparate le fotocopiatrici” perché Apple sostenne che Microsoft l’avesse copiata!

Come sappiamo, la verità è un’altra.

Entrambe le società hanno preso spunto l’una dall’altra. Microsoft ha preso sicuramente ispirazione dal tema Aqua dei Mac, ma anche Apple non è stata da meno portando con sé alcune funzionalità di Windows, in particolare intorno a finestre, navigazione, pannelli di controllo, e la navigazione di file e cartelle.

Fonte 1Fonte 2

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.