chip arm

Nvidia è tra gli acquirenti avanzati di ARM

Spieghiamo bene cosa vuol dire tutto ciò. La società che detiene ARM, Softbank, ha messo in vendita l’architettura per via dei troppi debiti presenti.


L’architettura ARM (precedentemente Advanced RISC Machine, prima ancora Acorn RISC Machine), in elettronica e informatica, indica una famiglia di microprocessori RISC a 32-bit e 64-bit sviluppata da ARM Holdings e utilizzata in una moltitudine di sistemi embedded.

Wikipedia

Softbank acquistò ARM nel lontano (quasi) 2016 per ben 31 miliardi di dollari americani. Da allora ARM è cresciuta e il suo valore è aumentato esponenzialmente, anche grazie ad aziende del calibro di Apple e Google che da allora ne hanno aumentato l’integrazione su Android e iOS.

Microsoft, inoltre, ha già basato il suo Sistema Operativo e i suoi Surface su ARM, mentre Apple proprio quest’anno ha annunciato un cambio di chipset basati su questa tecnologia. Nell’elenco, ovviamente, sono presenti anche altre società che si basano su questa architettura e tra queste ci sono anche Samsung e Huawei.

Si è vociferato un po’ sui vari acquirenti, ma solo una si dice davvero interessata. L’azienda in questione, infatti, è Nvidia.


Azienda produttrice di processori grafici, schede madri e componenti per prodotti multimediali per PC e console come la prima Xbox, PlayStation 3 e Nintendo Switch.


Nulla è certo, però un affare potrebbe arrivare proprio nelle prossime settimane, il che sarebbe davvero un grande colpo per il settore tech.

Fonte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram