Guida completa ai Deepfake

Ciao booters, oggi parliamo di deepfake, una delle infinite applicazioni dell’ IA che potrebbe cambiare il futuro in cui vivremo.

Cosa sono i Deepfake

Deepfake
lei è un deepfake

Quella ragazza non esiste e non stiamo parlando di photoshop, ma di un algoritmo di IA che genera volti.

La tecnologia, sviluppata dall’ingegnere informatico di Uber, Philip Wang, si chiama GAN (generative adversial network) e il codice che riproduce i volti, styleGAN, è stato sviluppata da Nvidia. (ecco qui un documento che potrebbe esserti utile)

I deepfake, purtroppo e per fortuna, non servono solo a creare volti inesistenti o a modificare un video con il volto di un’altra persona.

deepfake
State anche voi rivalutando Mr. Bean?

Possono essere una minaccia

Gli algoritmi finora sviluppati possono anche ricolorare video in bianco e nero, rendere film degli anni ’70 in 4K, ma potrebbero minare alla tua privacy.

Uno dei primissimi algoritmi di deepfake, fu applicato nell’industria del porno per creare video con il volto di attrici famose come Daisy Ridley.

Se pensate che questo sia grave pensate alle fake news e non potete neanche immaginare a quante se ne siano create grazie a questa tecnologia, anche solo per fare propaganda politica.

Va assolutamente regolamentato l’uso dei deepfake perchè potremmo non saper gestire questa tecnologia. Finchè attacca un vip è facile uscirne, ma se tocca qualche ragazzo o ragazza, potrebbero esserci delle conseguenze tutt’altro che auspicabili.

Perchè devi imparare a creare o usare algoritmi di deepfake

In futuro si potrebbero aprire tantissime opportunità lavorative e molte applicazioni dei deepfake non sono state ancora scoperte: potresti essere tu a farlo!

Per iniziare devi conoscere bene il linguaggio Python, oltre ad avere conoscenze riguardo al machine learning. Noi di Neuragate ti consigliamo questo corso interamente gratuito per imparare le basi e non solo.

Oltre al pdf, citato all’inizio dell’articolo, ti lasciamo il link di un progetto realizzato su GitHub non troppo complesso e potrebbe essere un buon modo per iniziare.

Ci sta un’altra cosa che vi potrebbe servire, ma non è essenziale: una GPU Nvidia. Creare deepfake senza una GPU dedicata potrebbe mettere a dura prova il vostro PC, inoltre Nvidia sta puntando molto su queste applicazioni dell’IA.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ci teniamo a comprendere le esigenze dei nostri utenti, per questo di chiediamo di aiutarci compilando il questionario che abbiamo sviluppato. Clicca sul pulsante “Partecipa”, ci vorranno meno di 2 minuti. Grazie!