American National Standards Institute Inc.

Recentemente Duolingo ha migliorato la propria intelligenza artificiale, essendo che l’applicazione si basa proprio su questo!

Cos’è Duolingo?

Per chi non conoscesse Duolingo, beh questa è un’applicazione che si può installare molto facilmente sui dispositivi iOS e Android. L’applicazione ha il fine ultimo di insegnare all’utente qualsiasi lingua che lui stesso desidera apprendere.

Duolingo si è autodichiarata come la migliore applicazione presente sul mercato per imparare qualsiasi lingua straniera.

Ma come funziona?

Dietro all’applicazione si nascondono molti studi e ricerche che aiutano a migliorare di volta in volta il proprio sistema basato sull’intelligenza artificiale.

Grazie al suo modello di IA l’app fornisce il miglior apprendimento. Quando un utente infatti, entra in contatto con una nuova lingua che vuole imparare, l’algoritmo analizza le sue conoscenze.


Leggi anche: Algoritmo di IA per i sottotitoli


Raccogliendo questi dati, l’IA capisce a quale livello di preparazione è l’utente. In base a questo l’algoritmo decide se far partire quella persona da un livello base o da un livello addirittura più avanzato.

Grazie all’utilizzo del Machine Learning questo modello raccoglie tanti dati e riesce a migliorarsi man mano che più utenti utilizzano l’applicazione. Ciò permette a Duolingo di sapere quando l’utente sta apprendendo al meglio e quando invece c’è bisogno di un ripasso.

L’applicazione offre anche un chatbot molto avanzato, infatti, grazie al bot che parla la lingua in un modo particolarmente “fluido”, chi si interfaccia riesce ad imparare tramite una normalissima discussione!

Grazie all’intelligenza artificiale che Duolingo sta migliorando, l’app viene scaricata da più utenti perché essa garantisce un’esperienza unica, come se si frequentassero delle lezioni in aula.

Fonte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.