Barry il personaggio virtuale per i licenziamenti


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Barry nella realtà virtuale, aiuta ad esercitarsi nelle mansioni aziendali.

E’ possibile incontrare Barry, questo è uno dei personaggi virtuali creati da una società di nome Talespin, che permette ai direttori di aziende di esercitarsi a licenziare il personale.

Lo scopo principale per il quale è stato creato Barry è quello di ascoltare, singhiozzare e protestare durante l’esercitazione. Lui come altri personaggi virtuali sono stati creati, come già detto, per delle esercitazioni aziendali. Barry è un esempio di come gestire un licenziamento in modo “morbido” senza creare scenate in ufficio; se si sbaglierà, Barry inizierà a urlare e a mettersi le mani in testa.

Talespin per l’apprendimento

Tutto ciò può sembrare bizzarro, ma questo ci porta direttamente nel futuro, perché la realtà virtuale man mano sta guadagnando terreno come strumento di allenamento. Quest’ultima infatti, permette non solo di esercitarsi negli ambiti d’ufficio, ma anche in altri campi, come ad esempio quello di Walmart in cui si formano i dipendenti, o in ambiti di sicurezza.

“Stiamo riscontrando un interesse ripetuto per la creazione di prodotti di formazione sulle capacità di intervistare, navigare in conversazioni difficili, vendite consultive, revisioni delle prestazioni e identificare le migliori pratiche di inclusione e diversità, solo per citarne alcuni”

Kyle Jackson, CEO di Talespin.

Leggi anche: Air Pix il drone compatto per selfie innovativi

Lo sviluppo di personaggi in realtà aumentata

Al momento Barry e altri personaggi non sono completi, infatti, come ha dichiarato il CEO, questi non riescono a manifestare a pieno le loro emozioni e le loro abilità sociali. “Barry segue una sceneggiatura predefinita” – afferma Jackson – “non potrà mai interagire naturalmente”.

Questo è uno degli obiettivi dell’azienda, permettere ai personaggi virtuali di apprendere automaticamente per essere i più reali possibili, ma prima di vedere ciò, ci vorrà molto tempo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti
Neuragate