Amazon Web Service

Amazon punta sull’Italia aprendo tre data center in Lombardia

Amazon Web Services (AWS) ha annunciato l’apertura di tre nuovi data center in Lombardia.

La nuova “regione” AWS Italia è la sesta in Europa dopo quelle di Dublino, Francoforte, Londra, Parigi e Stoccolma.

E da oggi sviluppatori, startup e imprese, organizzazioni governative, educative e no profit possono eseguire le loro applicazioni e offrire i servizi agli utenti finali direttamente dai data center situati in Italia.

Gli AWS sono quindi diventati la scelta migliore per chi vuole offrire un servizio veloce ai propri utenti del bel paese.

Amazon leader del Cloud

AWS è la divisione di Amazon che fornisce servizi Cloud ad aziende e piattaforme che richiedono stoccaggio di dati o elaborazione computazionale.

L’elaborazione computazionale coinvolge spesso programmi di intelligenza artificiale oppure la gestione senza interruzioni del traffico dati globale su piattaforme online.

Fortnite per esempio è un gioco basato completamente su AWS. Compresi i server, i servizi di costruzione, i database, i siti, le analytics e la potenza di calcolo.

Amazon detiene poi il primo posto nella distribuzione globale di servizi in cloud, con il 32% del mercato, seguito poi da Microsoft (17%) e Google (6%)

Latenza minore e velocità maggiore

La presenza di data center italiani permette di avere più sicurezza nello stoccaggio dei dati sensibili e soprattutto una minore latenza di uso.

Questo vuol dire che tutte le aziende che si appoggiano ad AWS come Epic Games (Fortnite), il gruppo editoriale GEDI (che pubblica fra le altre La Repubblica e La Stampa), Netflix e tante altre potranno rendere più veloci le loro piattaforme per gli utenti finali.

Il tutto perché si accede a data center e server fisicamente più vicini e più veloci da raggiungere invece che quelli più lontani di Francoforte come in passato.

Puntare sul Cloud

Come abbiamo detto sempre, il cloud è il futuro dell’archiviazione dati e anche per l’elaborazione di servizi e processi.

Basti pensare al fiorente mercato del cloud gaming con Stadia, Geforce Now e tanti altri. Ma anche piattaforme di streaming come Netflix che si basano su AWS per il loro database e le raccomandazioni dell’intelligenza artificiale.

E ora più che mai vediamo il concretizzarsi della trasposizione in digitale di tutto ciò che è sempre stato fisico o analogico.

Fonte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ci teniamo a comprendere le esigenze dei nostri utenti, per questo di chiediamo di aiutarci compilando il questionario che abbiamo sviluppato. Clicca sul pulsante “Partecipa”, ci vorranno meno di 2 minuti. Grazie!