Nucleo Gigante gassoso

Osservato per la prima volta il nucleo di un gigante gassoso

Si sa che i giganti gassosi come Giove e Saturno hanno un nucleo centrale ma è quasi impossibile da osservare direttamente.

Gli astronomi dell’Università di Warwick hanno però trovato le condizioni ideali per l’osservazione del nucleo sul pianeta TOI-849b.

Il quasi gigante gassoso è stato trovato tramite il telescopio spaziale TESS, che era alla ricerca di esopianeti (ossia pianeti al di fuori del sistema solare)

Il nucleo di un “quasi” gigante gassoso

Distante circa 730 anni-luce da noi, orbita attorno ad una stella molto simile alla nostra ma molto più vicino rispetto la distanza Terra-Sole, tanto che un anno dura 18 ore e la temperatura superficiale è di 1500 gradi.

TOI-849b è un grande quanto Nettuno (4 volte la Terra) ma ha una densità molto simile alla nostra.

Questo suggerisce che dovrebbe aver degli strati di Idrogeno ed Elio di cui però non c’è traccia, rendendo il nucleo “nudo”.

Non si sa ancora se qualche forza esterna gli abbia fatto perdere i gas che lo ricoprivano o se l’Idrogeno e l’Elio non si siano proprio sviluppati.

Potrebbe interessarti anche: Rover lunare oppure Categoria: Spazio

Le teorie più accreditate sono infatti che sia colpa di un’eruzione stellare (vista la vicinanza alla stella) o di una collisione con altri corpi celesti.

Oppure semplicemente il pianeta non è riuscito a svilupparsi completamente per poter diventare un gigante gassoso.

Studiare TOI-849b

Studiare un pianeta così lontano può aiutarci a capire meglio come sono formati i pianeti come Giove, e come si sono sviluppati fino a diventare dei giganti gassosi.

Occorrono più studi per capire di che materiali è composto il nucleo ma già l’aver trovato questo pianeta, o ciò che ne rimane, è notevole.

Fonte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram