Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Degli scienziati hanno scoperto come trasferire l’energia attraverso uno spazio vuoto.

Grazie a questa nuova scoperta, ora sarà possibile trasferire l’energia attraverso uno spazio vuoto. Prendiamo come esempio la ricarica wireless degli smartphone attuali. Ecco. Al momento gli smartphone per essere ricaricati senza aver bisogno di un cavo avevano almeno bisogno di una base di ricarica.

Ora con la nuova scoperta da parte degli scienziati americani, gli smartphone o qualsiasi altra cosa alla quale servirà energia, potranno essere ricaricati (o riforniti) da un’energia che passerà attraverso uno spazio vuoto.

Com’è possibile?

All’inizio si pensava che i fononi non potessero cambiare energia tra di loro sfruttando uno spazio vuoto, ma uno spazio vuoto non è proprio vuoto. Il tutto funziona come ad un thermos. Il thermos riesce a mantenere calda o fredda la sostanza interna perché ci sono due pareti che la contengono. Lo stesso sistema si applicherebbe agli apparecchi applicando delle membrane e facendo scambiare ai fononi energia grazie alle particelle presenti nell’aria.

Zhang lo scienziato californiano insieme al proprio team ha visto che lo scambio diviene possibile solo quando le due membrane di nanometri vibrano alla stessa frequenza e sono parallele tra loro.

Le membrane non devono essere troppo distanti tra di loro per far si che lo scambio avvenga, altrimenti ciò non funzionerebbe.

Per fare questa scoperta ci sono voluti decenni di esperimenti e studi, inoltre per l’esperimento Zhang ha dovuto tener conto anche di molti altri fattori come il calore.

Zhang nota che le fluttuazioni quantistiche non includono solo i fotoni virtuali. Esistono molti altri tipi di particelle virtuali, inclusi gravitoni virtuali o pacchetti di energia gravitazionale.

Con questa scoperta sarà possibile trasferire energia attraverso uno spazio vuoto ed è davvero un interessante perché porterà un grande futuro nel mondo tech. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate!

Per sapere tutto nel minimo dettaglio visita la fonte.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti