inviare promemoria agli amici con Google Assistant.

Inviare promemoria agli amici con Google Assistant

A breve sarà possibile inviare promemoria agli amici con Google Assistant.

Big G sta aggiungendo una nuova funzione al suo Assistente Vocale, questa ti permetterà di inviare promemoria agli amici con Google Assistant. C’è però una condizione: le persone a cui tu vorrai inviare tali promemoria, dovrà far parte di un gruppo opt-in di altri utenti Assistant fidati.

Questa funzione è stata progettata soprattutto per le famiglie, infatti, funzionerà tramite la funzione Gruppo familiare, in modo tale che un genitore che fa parte del gruppo opt-in, può inviare promemoria ai propri figli o a al coniuge e far arrivare una notifica con il promemoria su uno smartphone o su uno Smart Device (come Google Nest o anche i Wearable) basato su Google Assistant. Non vi abbattete, perché Google afferma che tutto ciò può anche funzionare per amici o coinquilini.

Il tutto avviene in maniera molto semplice. In una demo, un rappresentante Google, ha mostrato come funzionasse tutto ciò, ovvero, quali fossero i passaggi necessari per attivare la funzione. Creare un promemoria da inviare, è come crearlo per se stessi con Assistant, basterà semplicemente impostarlo per essere visualizzato in un dato momento o ad una data posizione in cui si trova il destinatario.
Si potrà, inoltre, impostare i promemoria da ripetere e controllare la cronologia dei promemoria inviati ad altri utenti o quelli ricevuti.

inviare promemoria agli amici con Google Assistant.

Ovviamente l’intenzione di Big G non è quella di tormentare gli amici o i genitori o ancora, i figli con richieste ridicole. L’azienda vuole che questi promemoria siano usati a scopo di note d’incoraggiamento (ad esempio quando si ha un test da passare), battute o conversazioni programmate. Infine, Google permetterà anche di bloccare le persone; la società afferma che il blocco esiste principalmente per cui i bambini non possono spammare i loro genitori.

Requisiti

Come dicevamo prima, ci sono alcuni requisiti per far funzionare i promemoria. Bisognerà creare un gruppo familiare online su families.google.com per gestire sia i promemoria del telefono che quelli dello Smart Display, e ciò sarà necessario per le persone che non vivono nella stessa famiglia. Si potrà anche fare affidamento sul sistema a più account di uno Smart Display o di un altoparlante intelligente con Assistant integrato , a condizione che Voice Match sia attivo.

Ti potrebbe interessare anche: Google Assistant ci spia ascoltando le nostre conversazioni.

Un altro requisito è quello di avere tra i contatti Google le persone alle quali si vogliono inviare i promemoria. Mentre per quanto riguarda i più piccoli (minori di 13 anni), potranno accedere ai promemoria assegnabili, solo tramite un account  creato dai genitori, tramite la piattaforma Family Link dell’azienda, quindi associare tale account e la voce del bambino a un oratore di Google Home.

La funzione sarà disponibile dal prossimo mese, partendo da stati di lingua inglese come Stati Uniti, Regno Unito e Australia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram