USC sviluppa un modello di ML per combattere il Covid-19

USC nuovo algoritmo per contrastare mutazioni covid 19

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

I ricercatori della University of Southern California (USC) hanno elaborato un nuovo modello di Machine Learning che previene la diffusione del Sars-Cov-2 e le sue eventuali mutazioni che stiamo vedendo in questi giorni.

Al momento non è ancora certo se i vaccini che le case farmaceutiche stanno producendo saranno utili a prevenire le mutazioni del Covid-19, però abbiamo una speranza proprio grazie all’USC.

I ricercatori hanno elaborato un algoritmo di intelligenza artificiale che aiuta a capire come sconfiggere le varianti del virus.

Come funziona l’algoritmo sviluppato da USC Viterbi

Come dichiara il ricercatore Paul Bogdan:

Questo framework di intelligenza artificiale, applicato alle specifiche di questo virus, può fornire ai candidati i vaccini in pochi secondi e spostarli rapidamente negli studi clinici per ottenere terapie mediche preventive senza compromettere la sicurezza. Inoltre, questo può essere adattato per aiutarci a stare al passo con il coronavirus mentre muta in tutto il mondo.

Il modello di ML da loro studiato, se applicato al Sars-Cov-2, riesce ad eliminare il 95% degli agenti patogeni che il virus avrebbe potuto attaccare. Questo permette di prevenire la diffusione.

L’algoritmo ha selezionato 26 potenziali vaccini che potrebbero essere usati per combattere il Covid 19 e i ricercatori ne hanno selezionati 11 dai quali far nascere un vaccino multi-epitopo che può distruggere le proteine spike ed evitare che il virus penetri attraverso esse.

Infine i ricercatori affermano che, grazie a questo modello, può essere costruito un vaccino in meno di un minuto ed essere testato molto più velocemente.

Leggi anche: ML utilizzato per l’analisi dei dati dei bioprocessi

Di solito bisogna aspettare la crescita dell’agente patogeno in laboratorio, la disattivazione e l’iniezione del virus che ha causato una malattia.

Contrastando le mutazioni

Con questo nuovo metodo sarà più facile sconfiggere, nel più breve tempo possibile, le mutazioni del Sars-Cov-2 e si salverebbero molte più vite.

L’algoritmo è stato costruito utilizzando un enorme set di dati compilato da medici di tutto il mondo che hanno analizzato e studiato il virus, e le sue mutazioni, nell’ultimo anno e registrato eventuali cause e cambiamenti avvenuti da soggetto a soggetto.

Qui puoi trovare il dataset. Mentre  la sequenza del genoma e delle proteine spike della SARS-CoV-2 proviene dal National Center for Biotechnology Information.

Fonte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti
Neuragate