Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Il quantum computing è la nuova frontiera dell’evoluzione computazionale.

Vi abbiamo già accennato nel nostro articolo sul Quantum Machine Learning, che combina la velocità del quantum computing con le abilità di autoapprendimento del machine learning e dell’AI.

È un’area di studi interdisciplinare che coinvolge la fisica quantistica, l’informatica e il machine learning.

Cosa sono i computer quantici?

I computer quantici, a differenza di quelli classici, sfruttano le leggi della fisica e della meccanica quantistica.

Queste discipline sono focalizzate sullo studio delle particelle subatomiche.

A livello computazionale i computer quantici non sfruttano il metodo computazionale classico ma sul quantum computing.

Qual è la differenza tra bit e qubit?

Il metodo computazionale classico si basa sul sistema binario, in cui ogni bit è rappresentato da zero o uno.

Nel computing quantico invece si basa sul qubit, che può essere 0, 1 o zero e uno contemporaneamente. Questo è possibile grazie alla “sovrapposizione degli stati quantistici“, che permette di effettuare calcoli in parallelo anziché uno alla volta.

Ciò ha una portata straordinaria perché aumenta esponenzialmente potenza e velocità di calcolo riducendo i tempi di elaborazione da anni a minuti.

quantum computing

Perché è un ambito rivoluzionario?

Qubit e fotoni aumenteranno le prestazioni degli algoritmi di machine learning potenziando l’IA e aumentandone la velocità di apprendimento. Questo porterà enormi vantaggi in termini di rapidità ed efficienza rispetto ai computer convenzionali in uso oggi.

Dato che i qubit possono immagazzinare molte più informazioni dei bit, il quantum computing necessiterà di uno sforzo energetico minore, notizia molto positiva per la sostenibilità di questi processi.

Mentre la maggior parte degli algoritmi di machine learning risolve problemi matematici utilizzando variabili discrete, il quantum machine learning si avvale di variabili continue. Ciò implica un approccio radicalmente nuovo e differente.

quantum computing

Quali sono gli ambiti di applicazione?

Consentendo di analizzzare enormi quantitativi di dati in maniera più efficiente, il quantum computing potrà aiutare l’intelligenza artificiale ad espandersi a molti più business e settori. Vediamone alcuni:

  • INFORMATICA: Gli analisti di Morgan Stanley prevedono che il mercato dell’informatica quantistica, la cui stima attuale da parte di IBM è pari a 5-6 miliardi di dollari l’anno, raddoppierà raggiungendo i 10 miliardi di dollari l’anno entro il 2025.
  • SICUREZZA: Il quantum computing rappresenta una minaccia per gli odierni meccanismi di cybersecurity perché mette in discussione i metodi comuni di crittografia.
    È necessario quindi sviluppare soluzioni in grado di garantire protezione da attacchi cibernetici provenienti da computer quantistici. In questo ambito la Cina è al primo posto.
  • FINANZA: Il quantum computing sta attirando sempre più interesse anche da parte delle società di servizi finanziari, che lo applicano all’ottimizzazione del portafoglio, alla rilevazione delle truffe, ai sistemi di pagamento e all’area del fintech.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Flavia Coffari

Flavia Coffari

Ciao sono Flavia Coffari. Studio economia all'università e scrivo articoli per diffondere idee su come l'AI, con il suo enorme potenziale, può aiutarci a cogliere nuove opportunità e a rivoluzionare il nostro futuro.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti