Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

La realtà aumentata, a detta di molti esperti del settore, è una di quelle tecnologie che rappresenterà il futuro, oltre all’intelligenza artificiale. Per questo motivo molte aziende stanno sviluppando tecnologie, oggetti e servizi che ruotano attorno a questa innovazione.

Avete mai sentito parlare degli occhiali che permettono di vedere oggetti virtuali nella nostra dimensione e che permettono di agire con essi?

Due di questi esempi sono i Google Glass o gli Apple Glass (mai usciti sul mercato). Sono solo degli esempi, ma questa tecnologia per alcune aziende non va affatto bene.

Di recente Mojo Vision ha iniziato a collaborare con l’azienda leader del settore delle lenti, Menicon, per produrre lenti a contatto AR. Possiamo dire che questo sarebbe davvero un grande passo avanti.

Ovviamente questa non è la prima società che pensa a questa soluzione.

Non è facile sviluppare tale tecnologia. Pensate un po’ a tutto quello che serve e come può una semplice lente a contatto contenere tutta l’infrastruttura hardware necessaria? Insomma entremmo davvero nel campo della nanotecnologia.

Le lenti a contatto di Mojo Vision e la partnership con Menicon

Mojo Vision ha già sviluppato dei prototipi per lenti a contatto che sono in grado di trasmettere le immagini attraverso un display.

Il vero problema che però sorge, non è tanto sviluppare la tecnologia che permette di avere con sé la realtà virtuale, ma quanto mettere questa tecnologia nelle mani dei consumatori in modo tale che non sia ingombrante e imbarazzante (anche).

La società statunitense Mojo Vision ha per tale motivo considerato l’idea di inserire la realtà aumentata nelle lenti a contatto ed è così che è nata la collaborazione con Menicon.

Quest’ultima società è una delle più vecchie delle aziende giapponesi che si occupa di lenti a contatto.

L’accordo tra le società

Le due aziende si sono, al momento, accordate per lo sviluppo di questa tecnologia ma, molto probabilmente, nascerà anche una collaborazione a livello economico per la commercializzazione di queste super lenti a contatto AR.

Il presidente Hidenari Tanaka che guida Menicon, ha dichiarato che l’obiettivo primario è far collaborare i team delle due aziende per poter realizzare questa tecnologia.

lenti a contatto AR

Questa società si occupa di lenti a contatto da ben 70 anni e ha grandi volumi di ricerca e sviluppo per quanto riguarda il rivestimento delle lenti a contatto e su come il corpo umano possa interagire con esse.

Nel contempo Mojo sviluppa la tecnologia AR che non deve essere di intralcio alla vista delle stesse persone che indossano queste lenti.

Sviluppo e avanzamento delle lenti a contatto AR

La società hi-tech ad aprile 2020 è riuscita a raccogliere più di 50 milioni di dollari e più di 150 dollari fino ad oggi.

Lo sviluppo procede molto bene e infatti il prototipo di lenti che Mojo aveva presentato a gennaio 2020, ora è già vecchio per l’azienda. Di questo passo potremmo vedere le prime lenti indossabili prima del 2025.

Cosa ne pensate? Indossereste queste lenti in grado di trasmettere quello che per il quale sono programmate?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti