Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

La finanza è uno degli ambiti in cui possiamo sfruttare al meglio le potenzialità dell’intelligenza artificiale. Il settore dei servizi finanziari sta vivendo un momento di profonda trasformazione. I player del mercato infatti ogni giorno devono confrontarsi con cambiamenti che stravolgono lo scenario competitivo.

Non importa se siamo piccoli risparmiatori o aziende con grandi capitali: decidendo di investire dobbiamo valutare attentamente le opzioni a nostra disposizione e fare previsioni sull’andamento dei titoli e prodotti finanziari che intendiamo acquistare. Più le nostre previsioni sono accurate, maggiori saranno i profitti.

L’intelligenza artificiale, analizzando enormi quantitativi di dati finanziari in tempo reale, è in grado di individuare pattern e prevedere la redditività degli investimenti. Applicato alla finanza è dunque uno strumento straordinario, perché ci permette di cogliere al volo le opportunità che si presentano sul mercato.

Fintech

Il FinTech, è un settore in enorme crescita. Il termine si riferisce alla “tecnofinanza”, ovvero all’erogazione di servizi e prodotti finanziari tramite le più innovative tecnologie a nostra disposizione.

I principali ambiti di applicazione alla finanza sono:

  • blockchain, cioè gestione trasparente e decentralizzata di registri di transazioni
  • smart contracts (letteralmente “contratti intelligenti”) , ovvero protocolli informatici basati su algoritmi di intelligenza artificiale che facilitano o rendono automatica l’esecuzione di un contratto al verificarsi di una determinata condizione
  • open banking, ossia la prassi bancaria di condivisione autorizzata delle informazioni finanziarie dei clienti con società esterne che migliorano l’esperienza di banking degli utenti
fintech

Insurtech e Regtech

L’Insurtech, letteralmente “tecnologia assicurativa”,  è invece un insieme di strumenti digitali atti ad aumentare l’efficienza e l’efficacia dei prodotti assicurativi.

Viene applicato specialmente al settore anti-frode, in cui si sfruttano algoritmi di machine-learning per insegnare al sistema a segnalare i sinistri con sospetto di truffe. Vengono forniti all’algoritmo i dati relativi ai precedenti tentativi di frode contro la compagnia, permettendogli così di riconoscere dei pattern indicatori del “rischio di frode” in base ai quali poi segnalerà i sinistri sospetti.

Il RegTech, ovvero la “Regulatory Technology”, è un settore meno noto dei due precedenti ma non è per questo da sottovalutare. Permette a imprese e istituti bancari di produrre i rapporti richiesti dalle normative il più rapidamente possibile attraverso l’introduzione di efficaci processi automatizzati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Flavia Coffari

Flavia Coffari

Ciao sono Flavia Coffari. Studio economia all'università e scrivo articoli per diffondere idee su come l'AI, con il suo enorme potenziale, può aiutarci a cogliere nuove opportunità e a rivoluzionare il nostro futuro.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti