Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

“L’Intelligenza artificiale ci ruba il lavoro” è una frase che ultimamente sentiamo spesso.

Ma aldilà dei lavori manuali facilmente automatizzabili, le professioni che richiedono un lavoro intellettuale oltre che manuale come ad esempio un Designer dell’Interfaccia e dell’Esperienza Utente (o UI/UX Designer per renderlo più figo) devono avere paura del progresso dell’Intelligenza Artificiale?

Let’s see!

Prima di incominciare, se non sai cos’è un Intelligenza Artificiale, leggi questo articolo.

Come fa l’IA a rubare un mestiere?

Innanzitutto bisogna comprendere come fa un’Intelligenza Artificiale a “rubare” un lavoro a degli esseri umani.

Senza andare nello specifico, quando un lavoro è manuale è facilmente automatizzabile.

Dico numeri a caso, se per un’azienda un operaio costa 15€ l’ora, una macchina invece costa la metà.

Interessante come un articolo del 2016 di quifinanza.it diceva che nel 2020 i robot sarebbero costati la metà di quanto costa mantenere degli esseri umani. Eccoci amici.

UI e UX: cosa sono?

La User Interface (Interfaccia Utente) di un prodotto digitale o fisico, comprende la parte visiva con cui noi andiamo ad interagire.

Prendiamo per esempio la UI della sezione Voti di quest’app: i colori, il font e i pulsanti ci comunicano qualcosa.

A primo impatto capiamo che ci troviamo nella sezione “Ultimi voti” dato che è evidenziata in arancione (colore principale del brand), sappiamo che è possibile quindi spostarci in “Materie” toccando il riquadro e che possiamo tornare indietro premendo la freccetta vicino alla scritta “Voti”.

La UI perciò si occupa di ciò che l’utente vede e con cui interagisce.

La UX

La User eXperience (Esperienza utente) è l’insieme delle emozioni, pensieri e sensazioni che una persona prova quando interagisce con un prodotto digitale o fisico.

Non c’è UX se non c’è Ricerca Utente, ovvero il trovare risposta alla domanda: “Chi e come utilizzerà questo prodotto?”


Penso possa interessarti: Deep Learning, cos’è e come funziona


L’Intelligenza Artificiale ruberà il lavoro a uno UI/UX Designer?

Ed eccoci alla domanda principale di questo articolo, finalmente.

Possiamo rispondere a questo quesito osservando il presente.

Uno UI/UX Designer realizza delle interfacce (UI Design) dopo aver analizzato dei dati (provenienti dalla User Research, UX Design).

Anche uno chef per realizzare una bella carbonara deve analizzare dei dati: come la quantità di pasta, di guanciale e via dicendo.

Ed ecco la risposta…

Il Bimby cosa fa? Elimina la manualità (mescolare, girare …) e automatizza alcuni processi.

bimby intelligenza artificiale
Vorwerk Bimby: un macchinario per risparmiare tempo in cucina

Ora chiediamoci: siamo disposti a pagare di più una carbonara fatta da un Bimby, o un bel piatto di carbonara fatta dalle mani di Chef Rubio?

La risposta è ovvia. Noi esseri umani ci mettiamo il cuore, la passione, il tocco di classe nelle cose che facciamo: le macchine no.

Perché l’artigianato costa di più? Perché è fatto a mano.

Perché i piatti di Cracco costano di più? Perché sono realizzati dalle mani di una persona unica e che cucina in modo unico.

Quindi… l’Intelligenza Artificiale ce lo ruba o no il lavoro al designer?

Carlo Cracco ha forse paura che il Bimby ci fa perdere i clienti? Ma non penso proprio. E più o meno il discorso è lo stesso per i designer.

L’IA può realizzare delle interfacce grazie ai dati, per esempio tramite test di usabilità con le mappe di calore, se nota che un punto è stato più cliccato rispetto a un altro, ovviamente andrà a mettere lì un pulsante.

test usabilità immuni ux
Test di usabilità sull’app Immuni

L’IA ruba a chi non eccelle, a chi fa qualcosa di facilmente replicabile e a chi non ci mette passione e inventiva.

L’Intelligenza Artificiale può realizzarti interfacce in qualche minuto, ma il prodotto eccellente lo si ha solo quando macchine e uomini collaborano, un po’ come è accaduto con il trailer del film Morgan.

Rimani aggiornato! Seguici anche su Instagram e LinkedIn.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Matteo Leva

Matteo Leva

Ciao
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti