Ex Machina è realtà

Ex Machina è realtà

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Questo film ha ottenuto diverse nomination e altrettanti premi, ma oggi non parleremo della storia del cinema, ma di quella dell’umanità: Ex Machina è realtà.

La pellicola ha riscosso successo nel settore, tra futurologi, informatici e ricercatori in robotica e intelligenza artificiale.

Prima di iniziare ti consigliamo di avere un’idea chiara di che cos’è l’Intelligenza Artificiale e il Deep Learning. Abbiamo scritto questi articoli proprio per renderti accessibile letture come queste, cosa aspetti clicca qui!

Ex Machina nel cinema

Abbiamo pensato di lasciare una breve sinossi del lavoro di Alex Garland, il minimo per capire cosa ci dobbiamo aspettare dal futuro.

Un giovane programmatore partecipa ad un sondaggio, dove il fortunato vince un soggiorno nella casa di un ricco CEO di una multinazionale.

Qui veniamo a conoscenza di Ava, un robot con sembianze umane che interagisce ed impara proprio come noi.

Ben presto capiamo che il fortunato era solo una cavia di un perverso esperimento dove robot e umani convivono.

Ora se la trama ti ha incuriosito ti indichiamo dove potrai goderti questo film, ma fallo con un occhio diverso dalla folla, continua l’articolo!

Ex Machina è realtà

Molti degli aspetti che nella finzione vengono dati per futuristici, sono realtà, mentre altri sono dietro l’angolo.

Oggi vedremo 3 momenti in cui Ex Machina ha dato spettacolo anche a noi Booters e attualizzeremo il tema del film.

Tra privacy, innovazione, robotica e intelligenza artificiale non possono mancare tecnicismi e dettagli veramente interessanti.

Un sondaggio per domarli

Nella pellicola viene proposto un sondaggio a tutti i dipendenti di una multinazionale, ma in realtà serve solo per ottenere dei dati sensibili.

Soprattutto dati personali, relativi ai gusti estetici come cultura e abitudini che determinano l’attrazione che proviamo verso un altro essere.

Un algoritmo veramente complesso che punta a studiare il comportamento dell’uomo verso le relazioni di ogni tipo.

Questi algoritmi sono usati, non allo stesso livello si intende, nelle app di dating.

Qui le persone vengono matchate secondo interessi comuni, quali cultura, stile di vita, gusti personali (musica o hobby) e così via.

Lara è l’IA usata da Meetic, nota app di dating, che più volte trova l’anima gemella e più volte diventa infallibile.

Un robot può essere attraente

Ex Machina è realtà

Materiali derivanti da colture di cellule staminali che ricreano tessuti alla perfezioni, intelligenza artificiale generalizzata al comando di una complessa rete di cavi e arti meccanici.


Non scordiamo che l’attrazione non deriva esclusivamente dall’aspetto fisico, ma anche da quello caratteriale e qui nella pellicola viene sottolineato molto quest’ultimo.

Forse il futuro non è fatto di macchine, forse solo di ibridi, ma non possiamo escludere scenari in cui la meccanica e l’AGI non giochino ruoli da protagonisti.

La limitazione ormai è solo l’immaginazione o delle leggi morali.

Superare il Test di Turing

In conclusione parliamo del Test di Turing, formulato da uno dei più grandi informatici della storia, padre del computer e genio della crittografia: Alan Turing.

Il test nasce per comprendere il grado di intelligenza espresso da una macchina.

Dati gli elementi “A”, “B” e “C”, supponiamo che “C” si trovi in una stanza senza “A” e “B”, di questi solo “B” è un uomo, mentre “A” è una macchina.

“C” deve capire tramite delle domande chi è una macchina e chi no, ma attenzione, lo scopo di “A” è ingannare, mentre quello di “B” di aiutare.

In base a quante volte “C” riesce ad individuare chi è l’uomo e chi è la macchina, si determina l’intelligenza della macchina, quindi di “A”.

test di turing

Bene le moderne IA hanno come requisito proprio quello di passare il test di Turing e ingannare l’uomo.

E tu? Conoscevi il test di Turing?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Valerio Cattedra

Valerio Cattedra

Ciao! Il mio nome è Valerio e sono un inguaribile curioso. Nella vita mi sono sempre dedicato a conoscere, per questo la mia più grande passione è scoprire nuovi luoghi e nuove tecnologie. Il mio obiettivo? Far conoscere questo stile di vita proprio a te.

Articoli consigliati


Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti
Neuragate