Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

L’AI è ad oggi, per molte persone, un mondo del tutto nuovo. Presto però tutti sapranno di cosa si tratterà grazie alla sua applicazione in molteplici campi come quello del food security.

Ogni paese e ogni azienda di per sé, vuole mettersi in gioco con la propria intelligenza artificiale, c’è chi ha obiettivi come il cambio di paradigma degli affari e chi, come gli Emirati Arabi e Microsoft concorre a voler fare del bene, per le persone.

Microsoft, la società fondata da Bill Gates, è una delle aziende attualmente di spicco in questo settore tecnologico. La società sta investendo più di 115 milioni di dollari in 5 anni per poter progredire con tale tecnologia.

“AI for good” e security food

Uno dei progetti più importanti nel mondo è “AI for good”. Questo progetto targato Microsoft, è finalizzato alla ricerca e sviluppo dell’intelligenza artificiale per poter portare più benefici a tutte le persone e aziende del mondo.

Si stima che entro il 2050 la popolazione nel mondo salirà tra i 9 – 10 miliardi. Questo aumento porterà a una ridistribuzione delle risorse, soprattutto quelle alimentari.

Leggi anche: L’AI rileva il cancro nei polmoni tramite le ragiografie

Gli Emirati Arabi sono uno dei più grandi paesi nell’importazione di cibo e questo costituisce una vera e propria sfida per la sicurezza del paese.

Nel periodo della pandemia, gli Emiretes, hanno sviluppato un modo per assicurare l’affidabilità del cibo importato e anche quello esportato.

In giugno 2020, infatti, è stata lanciato il Food Security Dashboard di Dubai. Questa tecnologia permette grazie all’AI di fare analisi sui dati e individuare i 5 indicatori per la sicurezza del cibo:

  • approvvigionamento;
  • disponibilità di scorte;
  • produzione locale;
  • livelli di consumo;
  • il costo delle materie prime vitali nel paese.

Come già detto, Microsoft non è da meno e infatti ha lanciato quest’anno un proprio progetto affiancato da Azure Cloud.

Sta per arrivare Azure FarmBeats

food security Microsoft FarmBeats

La società ultimamente ha rilasciato Azure FarmBeats e nel breve periodo vorrebbe distribuire tale tecnologia in tutto il mondo.

Questa consentirebbe di analizzare i dati con dei droni. Il tutto sarebbe possibile grazie all’uso di algoritmi di Machine Learning, Deep Learning e alla struttura cloud Azure.

Microsoft inoltre garantisce l’accessibilità di tale servizio a molte startup e piccoli agricoltori, anche per il costo contenuto dei servizi Azure.

Rimani aggiornato! Seguici anche su Instagram e LinkedIn.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Antonio Furioso

Antonio Furioso

Fondatore di Neuragate. Credo molto in quello che le immagini possono comunicare, per questo sono fortemente attratto dalla Computer Vision. Mi piace tutto quello che è nuovo. La curiosità è quella che mi spinge oltre le aspettative e a fare sempre di più.
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti