Cosa sono gli algoritmi di pathfinding

algoritmi di pathfinding

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Vi è mai capitato di andare a visitare una vecchia corte rinascimentale con labirinti sparsi nel giardino? Se aveste conosciuto gli algoritmi di pathfinding, sarebbe stato tutto più facile!

Questi algoritmi li conosciamo molto bene, il nostro cervello elabora sempre la soluzione più efficace ed efficiente per risolvere un problema.

Prima di approfondire più nello specifico questo tipo di algoritmi, vi consigliamo di sapere con sicurezza che cos’è un algoritmo (abbiamo scritto un articolo proprio per te).

Qual è lo scopo di un algoritmo di pathfinding

Di base un algoritmo di pathfiniding ha lo scopo di trovare la minima distanza tra due punti.

Effettivamente, dati due punti, un algoritmo può verificare 3 situazioni:

  • completo: l’algoritmo termina con una sola soluzione
  • efficace: l’algoritmo trova diverse soluzioni e restituisce la più efficiente
  • ottimale: per ora è impossibile che un algoritmo preveda gli eventi futuri del sistema

Ricordiamo che l‘efficacia indica la capacità di raggiungere l’obiettivo prefissato, mentre l’efficienza valuta l’abilità di farlo impiegando le risorse minime indispensabili.

Elementi di Teoria su Grafi

Un grafo è costituito da archi e nodi (anche detti vertici), i grafi servono a schematizzare diverse situazioni e processi, così da poterle analizzare in termini quantitativi.

algortimi di pathfinding

Negli algoritmi di pathfinding, tali conoscenze sui grafi vengono espresse nell’algoritmo di Dijkstra, elaborato dall’omonimo matematico vissuto nella seconda metà del ‘900.

Applicazioni dell’IA negli algoritmi di pathfinding

Nel caso di molteplici soluzioni al problema, non solo in scenari statici, un algoritmo di machine learning permette di elaborare ogni possibile mossa.

Nei videogiochi, questi algoritmi vengono ampiamente usati perché il computer deve elaborare le minime mosse per vincere sul player.

Altre applicazioni meno virtuali, ma più pratiche, potrebbero essere il minimo percorso che una rete idrica o elettrica devono compiere per soddisfare il fabbisogno del quartiere o della città.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Valerio Cattedra

Valerio Cattedra

Ciao! Il mio nome è Valerio e sono un inguaribile curioso. Nella vita mi sono sempre dedicato a conoscere, per questo la mia più grande passione è scoprire nuovi luoghi e nuove tecnologie. Il mio obiettivo? Far conoscere questo stile di vita proprio a te.

Articoli consigliati


Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti
Neuragate