Il progetto Delfi: Intelligenza artificiale e tumori

Un segugio che scova i tumori

La diagnosi di tumori è sempre stata una pratica invasiva e complicata, ma con Delfi questi tempi potrebbero essere drasticamente ridotti.

Grazie alla collaborazione tra AI e medicina infatti si potranno avere risultati precisi senza ricorrere a metodi invasivi.

Com’è possibile?

La fiala della verità

Prelevando un campione di sangue da un paziente e facendo analizzare quest’ultimo a Delfi infatti sarebbe possibile rilevare alcuni tumori.

Il test, infatti, ha già dato ottimi risultati riuscendo a riconoscere del DNA tumorale nel 73% dei campioni di sangue di pazienti con tumori.

Ha dato anche ottimi risultati sugli individui sani, individuando solo 4 falsi positivi tra 215 sani.

Valigie disordinate

Delfi è in grado di distinguere se nel sangue ci sono DNA che vengono da cellule tumorali ed è persino in grado di capire da dove vengono.

Questo perché il software è in grado di riconoscere il DNA disorganizzato sparso dalle cellule tumorali nel sangue alla loro morte.

L’analisi dei tumori ordinaria prevede la ricerca di sequenze tumorali in cellule infette ma richiede molto tempo per via della lunghezza del DNA.

Delfi, invece, analizza il modo in cui il DNA viene “impacchettato” nelle cellule e se risulta anomalo indica la presenza di un tumore.

tumori

Le potenzialità del test

Grazie a questo nuovo modo di vedere le cose l’intelligenza artificiale si conferma di nuovo come leader del progresso.

Nonostante il test sia estremamente preciso però ha ancora bisogno di ulteriori studi da parte degli esperti.

Ma semmai dovesse, un giorno, venire usato all’interno degli ospedali riuscirebbe a salvare milioni di vite ogni anno.

Delfi non è altro che un’altra prova che l’intelligenza artificiale, spinta nella giusta direzione, è in grado di migliorare di molto la vita dell’uomo

Soprattutto in questo periodo, molto difficile per tutti noi, infatti sarà la ricerca a portarci di nuovo a sorridere.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ci teniamo a comprendere le esigenze dei nostri utenti, per questo di chiediamo di aiutarci compilando il questionario che abbiamo sviluppato. Clicca sul pulsante “Partecipa”, ci vorranno meno di 2 minuti. Grazie!