Coronavirus mercato tech

Coronavirus mercato tech: gli effetti del virus sulla tecnologia

Analizziamo quali sono gli effetti che la pandemia da Coronavirus alias Covid-19 sta dando sul mercato tech. Vediamo in questi giorni chi sta soffrendo di più a causa del virus e chi invece ne sta ricevendo un profitto.

Effetti del nuovo Coronavirus sul mercato tech, ecco sta accadendo in questi giorni

In questi giorni, purtroppo così tristi, l’emergenza per la pandemia da Coronavirus non solo preoccupa e mette in allarme l’intero globo; ma sta rischiando di mettere in ginocchio l’economia mondiale nell’era della globalizzazione e nell’era tech.

Sappiamo fin troppo bene, che il mercato tech è diviso in vari settori; scopriremo pertanto quali settori maggiormente sentiranno l’impatto del Coronavirus piuttosto che altri.

Analizzeremo, sotto la nostra lente d’ingrandimento ben tre settori: telco, elettronica e servizi online. Vedremo come le aziende maggiori appartenenti a queste categorie, che siano italiane o multinazionali stanno reagendo all’impatto di Covid-19 oppure come stiano subendo l’impatto del virus.

L’impatto del Coronavirus sui nostri gestori telefonici, come stanno reagendo per chi #restaacasa

La nostra casa, duramente colpita dalla pandemia però ha visto il nascere della solidarietà e la cooperazione di molte aziende nostrane; in ambito tech moltissime aziende hanno attivato delle campagne di solidarietà digitale per moltissimi utenti italiani.

Vediamo come in questi giorni così duri, moltissimi delle nostre compagnie telefoniche come Vodafone, TIM, WindTre ed infine Iliad abbiamo offerto in maniera completamente gratuita offerte con giga “quasi illimitati” per il telelavoro (smart working) e per le telelezioni (smart classrooms).

Tutte le offerte dedicate dei maggiori gestori telefonici italiani e tutte le altre iniziative solidali le potete trovare sul sito “Solidarietà digitale” del Ministero dell’Innovazione tecnologica e della Digitalizzazione (MID).

Coronavirus mercato tech

Netflix, Amazon Prime Video e Disney+ i più usati durante la quarantena

Sicuramente, in questo periodo dove tutti devono necessariamente rimanere a casa, e vi invitiamo anche noi di Neuragate a rimanere a casa, i servizi di streaming online come Netflix, Amazon Prime Video e Disney+ ne fanno da padrone nell’intrattenerci all’interno delle nostre abitazioni.

Infatti le società a capo di queste tre piattaforme di streaming hanno registrato un ottimo incremento delle sottoscrizioni ai loro abbonamenti. Disney+ (che abbiamo messo a confronto qui con i suoi principali rivali) nei primi giorni dal suo lancio (24 Marzo 2020); ha registrato nel nostro paese migliaia di iscritti ed abbonati.

Coronavirus mercato tech

Periodo nero per l’high tech e la telefonia a causa Coronavirus

Non così tanto roseo, è però il periodo che stanno vivendo le principali case produttrici di high tech e telefonia. Con l’avvicinarsi sempre di più della pandemia nel resto del mondo, molte società hanno dovuto ritirare i loro stand dalle maggiori fiere del settore; il MWC 2020 di Barcellona è stato infatti cancellato.

Non lo solo, infatti moltissime case produttrici di smartphone in primis Apple hanno dovuto, fin dall’inizio dell’emergenza in Cina rivedere con i loro partners le strategie di produzione dei modelli dei nuovi smartphone e persino chiudere gli store.

Questo comporterà innumerevoli ritardi e ha comportato innumerevoli perdite finanziarie, non solo da parte di Apple ma di altre società sopratutto cinesi come Xiaomi, Huawei, Oppo, OnePlus etc.

Le stime dell’impatto del Coronavirus sul mercato e l’economia

Ma il Coronavirus non solo ha danneggiato il mercato del high tech e della telefonia; a soffrirne è tutta l’economia in ogni settore. Parliamo di business in primis e diciamo un paio di cifre: 1 BILIONE di EURO è il costo del crollo delle varie borse europee durante l’era del COVID-19.

Perderemo quasi 32 MILIONI di TURISTI (31.625 turisti dando i numeri esatti), queste sono le stime per il prossimo trimestre (1 Marzo – 31 Maggio) che vedrà in Italia perdere 7,4 miliardi di euro dal turismo; settore importante per l’economia della nostra penisola.

30 MILIONI di EURO in meno previsti come perdite per le partite a porte chiuse della Serie A derivante dallo stop del campionato della massima serie di calcio, almeno questo fino al 3 Aprile.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ci teniamo a comprendere le esigenze dei nostri utenti, per questo di chiediamo di aiutarci compilando il questionario che abbiamo sviluppato. Clicca sul pulsante “Partecipa”, ci vorranno meno di 2 minuti. Grazie!